Stage di Autodifesa al Paolo Savi di Viterbo

lezione_paolo_savi_vt

Si è svolto il primo stage per la diffusione della consapevolezza all’autodifesa. Principalmente rivolto ai ragazzi e alle ragazze delle scuole superiori Viterbesi.

L’iniziativa

La ’Special Combat  Solution Academy Association’ (www.specialcombat.org) e il ’Ministero dell’Istruzione , dell’Università e della Ricerca’ hanno concordato, per la Regione Lazio, un progetto di svolgimento per un programma di autodifesa per ragazzi e ragazze condotto da maestri riconosciuti e titolati dall’Academy Association.

Nell’attuale panorama politico-sociale in cui il nostro Parlamento è interessato alla discussione su forme di prevenzione e lotta alla violenza contro le donne, il cosiddetto ’femminicidio’, ma piu in generale per la prevenzione contro il bullismo giovanile, è sorta questa idea di insegnamento di tecniche basilari di difesa personale che vengono svolte da maestri esperti.

Cosa viene insegnato

Queste presentazioni a livello scolastico sono propedeutiche all’insegnamento delle tecniche di autodifesa e servono a divulgare la consapevolezza che anche i piu deboli possono efficacemente difendersi. La preparazione perciò non può essere pensata come un obbligo scolastico peché necessita della determinazione dell’allievo.
Nel percorso di insegnamento delle techiche di autodifesa, vengono simulate situazioni realistiche in cui il ragazzo o la ragazza si trovano a fronteggiare molestie, aggressioni o rapina. Mirano inoltre ad infondere una piu profonda autostima personale nella consapevolezza di essere all’altezza in situazioni spiacevoli.

L’insegnamento prevede sia l’allenamento pratico-fisico con apprendimento di colpi, parate e disingaggio dal pericolo, sia la parte ’comunicativa’ e psicologica nei confronti dell’avversario. Infatti, un conto è doversi difendere da un aggressore che cerca il contatto fisico, altro è gestire la minaccia del rapinatore che vuole solo il portafoglio.
In quest’ultimo caso, si annulla quasi del tutto il pericolo semplicemente consegnando il denaro!

Magari avendo cura, se si trasporta molto denaro, di tenere solo poche banconote nel portafoglio.
Si pone una grande attenzione alle tecniche ’pre-conflitto’ in cui si insegna come fare di tutto per evitare il contatto fisico.

I maestri

La Special Combat si avvale, sul territorio Viterbese, del Maestro cintura nera 3° Dan Girolamo Metelli, dell’istruttore cintura nera 1° Dan Alexandru Cirstea e dell’istruttore in formazione Pierluigi Ferlicca, esperti nell’arte da combattimento e difesa del Krav Maga.

La risposta dei ragazzi

Il primo Istituto a dare accesso a queste lezioni è stato appunto l’I.T.C.S. ’Paolo Savi’, che ha già svolto la sua prima lezione ieri, venerdi 25.
I responsabili del Paolo Savi avevano annunciato questa novità agli alunni già dalla settimana  precedente alla prima lezione, raccogliendo un’adesione elevata. Nel primo appuntamento, nel lasso di tempo di tre periodi di insegnamento dalle 08.00 alle 11.00, c’è stata la partecipazione entusiasta di 150 alunni, maschi e femmine.

I responsabili all’organizzazione presso il Paolo Savi sono i proff. RONDINI e TOPI.

La foto scattata in occasione dell’evento è stata l’unica autorizzata con i soli alunni maggiorenni,
Al centro della foto il M° Girolamo Metelli.

A sinistra Alexandru Cirstea, a destra Pierluigi Ferlicca